Adulti
Camere
Bambini
Età bambini
Booking Online

News ed eventi

Art Déco. Gli Anni Ruggenti in Italia

Mostra ai Musei di San Domenico a Forlì. Dall'11/02 al 18/06

HOTEL VITTORIA su HOTEL DOMANI

Un articolo sull'Hotel Vittoria nel numero di febbraio 2016 di Hotel Domani

Inaugura al Vittoria la Sezione Carlo Zauli

Inaugura al Vittoria la Sezione Carlo Zauli

Hotel Vittoria sul mensile di viaggi DOVE

Hotel Vittoria citato e fotografato nel mensile di Viaggi DOVE

CHEAP&COOL-FABRIZIO MANTOVANI

Corsi in programma

Faenza: arte, cultura e tradizione

Il nome di Faenza è sinonimo nel mondo di ceramica, ma prima di tutto è un luogo dove l’arte della ceramica ha indissolubilmente legato il nuovo all’antico e dove un vivace senso artistico si ritrova nelle botteghe artigiane come nei palazzi, nelle scuole d’arte come nelle manifestazioni culturali e turistiche.  Posta sulla Via Emilia, tra mare e collina, a metà strada tra Bologna e Rimini e all’intersezione con la strada che collega Ravenna con Firenze, sin dal 1300 la città fu un importante punto d’incontro, politico e culturale, grazie alla signoria dei Manfredi ed al suo stringere saldi legami con la Firenze dei Medici e con l’ambiente culturale ed artistico fiorentino. Nel 1500 le capacità artistiche e tecnologiche faentine nel campo ceramico si affermano in tutta Europa: stili e decori quali bianchi, belle donne, compendiario, cominciano ad essere chiamate oltralpe “faiences”. Una cultura diffusa continua ad illuminare la città per secoli e ad impreziosirla di monumenti. 

Alla fine del 1700, in quel periodo che la storia dell’arte definisce “neoclassico”, si plasma il volto attuale della città, grazie ai maestri Giuseppe Pistocchi, Antonio Antolini, Felice Giani, Antonio Trentanove. Oggi Faenza possiede un intatto sapore antico, sospesa tra un’eleganza quattrocentesca ed un diffuso neoclassicismo.

Gli spazi urbani stessi sono dei capolavori: l’imponente Piazza del Popolo, in cui si avverte la divisione rinascimentale tra potere comunale e potere religioso, il Duomo di fine quattrocento, la Fontana monumentale del primo seicento, Palazzo Milzetti (oggi Museo dell’Età neoclassica in Romagna), la Pinacoteca, il Teatro Masini, la piccola Piazza Nenni o della Molinella, gli eleganti Palazzi affrescati del centro storico, si alternano ad un tessuto commerciale vivace, composto da botteghe d’arte ceramica e di antiquariato, raffinate boutique, enoteche, ristoranti ed osterie. 
Faenza è sobria ed elegante, ma la tranquillità che vi regna non la rende per questo provinciale o noiosa: musei, scuole ed istituzioni ceramiche attraggono da tutto il mondo artisti e studenti i quali, conclusi gli studi o le collaborazioni artistiche, spesso la eleggono propria residenza, alimentando quel magico senso di serenità, vivacità artistica e socialità che lascia, a chi la visita, la sensazione di un luogo dove si coltiva la filosofia del ben vivere.

Offerte

Mostra Art Déco ai Musei di San Domenico.

Ingresso ridotto per gli ospiti dell'Hotel Vittoria

SCONTO DEL 10% PRESSO TIREGENERA SPA